2021-09-24

La Corte Suprema ha liquidato l’associazione pubblica internazionale «Unione dei bielorussi del mondo ”Batskaushchyna”». Il ministero della Giustizia ha accusato l’organizzazione pubblica dell’illegittimità di suoi organi di gestione, controllo e audit. Il motivo è il rinvio dell’VIII Congresso dei Bielorussi del mondo al prossimo anno a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia di coronavirus. L’Associazione ha sottolineato che la decisione di rinviare il congresso è stata presa dopo aver consultato il Ministero della Giustizia, e sono stati i rappresentanti del ministero a confermare che la dirigenza dell’organizzazione pubblica ha tutti i poteri per prendere tale decisione.

Inoltre, il Ministero della Giustizia ha emesso due avvertimenti all’associazione durante un audit non programmato a luglio. E’ stato ordinato di neutralizzare gli avvertimenti in una settimana, ma non è stato possibile, poiché presso la sede di «Batskaushchyna» è stata effettuata una perquisizione, dopo la quale i locali sono stati sigillati dal comitato investigativo. Un mese dopo, all’associazione è stata inviata una risposta dal comitato investigativo, in cui si affermava che era stato aperto un procedimento penale contro i funzionari dell’associazione per un reato di cui alla parte 3 dell’art. 361 CP (richieste alle azioni volte a nuocere alla sicurezza nazionale, articolo identico a quello degli imputati nel caso del Consiglio di coordinamento).

«Batskaushchyna» è stata fondata nel 1990 sull’onda del risveglio nazionale e per 30 anni ha unito le organizzazioni della diaspora bielorussa in 28 paesi del mondo nonché i bielorussi rimasti in patria.

«Batskaushchyna» ha organizzato eventi e azioni volte a rafforzare l’identità nazionale bielorussa, ha sostenuto diritti e interessi dei bielorussi all’estero.

È stato grazie all’associazione «Batskaushchyna» che nel 2014 la legge «Sui bielorussi all’estero» è stata adottata. I congressi dei bielorussi del mondo, che venivano tenuti ogni quattro anni, sono diventati una vera e propria piattaforma nazionale per discutere temi e problemi di attualità per la Bielorussia e la diaspora.

Il primo congresso dell’organizzazione a Minsk è stato inaugurato dal famoso scrittore bielorusso Vasil Bykaŭ.