2022-05-18
Павел «Волат» со своей ротой. Фото: батальон Калиновского.

il 16 maggio, Pavel “Volat”, un comandante di compagnia del battaglione bielorusso Kastus Kalinovsky, è stato ucciso combattendo per un villaggio ucraino. Secondo i suoi commilitoni, il volontario è stato gravemente ferito durante l’operazione di liberazione del villaggio dalle truppe russe ed è morto durante il trasporto in ospedale. I soldati della compagnia comandata da Pavel parlano di lui come della spina dorsale, del cuore e dello spirito dell’intera compagnia. Ha salvato la vita di molti con il suo coraggio e la sua forza d’animo. Molte volte è stato ferito, ma ogni volta è tornato in linea.

Pavel “Volat” è il sesto combattente bielorusso morto per difendere l’Ucraina dall’aggressione russa

ilya Khrenov, 27 anni, con il nome di battaglia “Litvin”, è stato ucciso il 3 marzo nei combattimenti vicino a Bucha, solo nove giorni dopo l’inizio della guerra. Ha vissuto in Ucraina per molti anni e si è recato in un campo di addestramento il primo giorno dell’invasione russa. Dopo i combattimenti, il suo corpo non poteva essere trascinato fuori sotto i bombardamenti. Solo in aprile, dopo la liberazione della regione, è stato trovato e sepolto.

Oleksiy “Tur” Skoblya, medico e istruttore militare dell’AFU, è morto difendendo Kiev. Durante la settimana precedente, aveva salvato dieci dei suoi compagni d’armi. il 13 marzo, il gruppo di Skoblya, che aveva 31 anni, ha subito un’imboscata mentre svolgeva una missione di combattimento. Nonostante fosse gravemente ferito, riuscì a coprire la ritirata degli altri combattenti, che sopravvissero tutti. Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha conferito a Oleksiy il titolo di Eroe dell’Ucraina.

Anche i bielorussi Konstantin Dubaylo, Dmytro Rubashevsky e Dmytro Apanasovych sono morti negli scontri, combattendo dalla parte dell’Ucraina

La leader dell’opposizione Svetlana Tihanovskaya è solidale con le famiglie e i parenti degli uccisi: “La morte di qualsiasi bielorusso è un’enorme tragedia per tutti noi” È sicura che saranno ricordati: “Sono tutti eroi, e gli eroi rimangono nella memoria delle persone per sempre