2021-06-10

Presso l’ex assistente del procuratore, Yauhen Babak, che era in casa a causa del coronavirus, è arrivata una squadra d’assalto in giubbotti antiproiettile. Nel suo appartamento c’è stata una vera disfatta: persino i battiscopa sono stati aperti, lui è stato arrestato.

Yauhen Babak ha lavorato come assistente del procuratore del distretto Pervomaisky di Minsk. Ha emesso un ordine per condurre un’ispezione sul caso del brutale pestaggio di motociclisti da parte di uomini vestiti da agenti di polizia stradale nell’agosto 2020. Ma la procura ha ignorato il documento. Successivamente Babak si è dimesso, perché non poteva lavorare nelle condizioni di inerzia delle autorità giudiziarie e nel silenzio di tutti i responsabili contro l’illegalità nelle strade.