2022-02-02
L’immagine è solo a scopo illustrativo.

Il segretario dell’ufficio stampa del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Bielorussia Anatoly Glaz ha dichiaratoche all’estero non saranno aperti seggi elettorali per il referendum costituzionale di febbraio. Il funzionario ha dichiarato la mancanza del personale in alcune ambasciate e l’epidemia di coronavirus come motivo di questa decisione. Inoltre, Glaz ha invitato i bielorussi dell’estero a venire e votare nel luogo di registrazione in Bielorussia.

Secondo varie stime, fino a mezzo milione di cittadini bielorussi sono all’estero, la maggior parte dei quali ha diritto di voto.
Il rappresentante speciale di Svetlana Tikhanovskaya per le elezioni Oleksandr Shlyk pensache il rifiuto di aprire siti all’estero limita effettivamente le opportunità per i cittadini bielorussi di esercitare i propri diritti.

Nel 2020, i risultati degli exit poll alle elezioni presidenziali all’estero erano completamente diversi dagli esiti ufficiali nei seggi elettorali. Allo stesso tempo, secondo gli attivisti e osservatori per i diritti umani, era più difficile falsificare i risultati elettorali nelle ambasciate che nella stessa Bielorussia.