2021-07-27

Il sito web e i social network di Belsat sono stati riconosciuti come estremisti. Questa decisione è stata presa il 27 luglio dal tribunale del distretto Zheleznodorozhny di Gomel. La ragione di ciò erano i materiali dell’audit del dipartimento GUBOPiK (Direzione principale per la lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione) del Ministero degli affari interni nella regione di Gomel. Quali materiali sono in questione non è specificato.

«Lo scopo di tali azioni da parte delle autorità è quello di ripulire il campo dell’informazione in Bielorussia, per rendere il più difficile possibile la diffusione di informazioni non censurate. La decisione è naturalmente assurda. Né Belsat, né altri media indipendenti sono estremisti. Continueremo a lavorare, portare informazioni ai nostri spettatori e lettori in bielorusso e senza censure», – parla Aliaksey Dzikavitski, vicedirettore di Belsat.

Secondo la normativa vigente, la diffusione (condivisione) di informazioni provenienti da fonti estremiste comporta una responsabilità amministrativa con una sanzione sotto forma di multa o arresto.